Volete ammirare alcuni borghi caratteristici del Monferrato, passando tra colorate Big Bench e campi di girasole che in estate tingono di giallo le colline, mettendo alla prova le vostre doti di camminatori? Ecco l’itinerario perfetto per voi!

Un itinerario tra Cella Monte, Moleto, Olivola e Rosignano Monferrato

Il percorso che vi proponiamo oggi attraversa alcuni dei più suggestivi borghi del Monferrato Casalese, consentendo di apprezzare molti elementi caratteristici del territorio monferrino.

L’itinerario si snoda per circa 23 km, pochi su strade asfaltate a bassa percorrenza, in gran parte su sentieri sterrati. Lungo il percorso, nel periodo compreso tra luglio e agosto, non è raro costeggiare dei coloratissimi campi di girasoli.

Il percorso è strutturato in modo tale da offrire punti ristoro in diverse tappe: potrete fare una pausa e gustare qualcosa di fresco praticamente in ogni paese attraversato.

Cosa vedrai lungo il percorso

L’itinerario è consigliato sia a chi già conosce il Monferrato e vuole godersi una lunga camminata ricca di saliscendi, sia per chi vuole approfittare di un trekking in giornata per esplorarlo e scoprirlo per la prima volta. Sono molte le particolarità che potrete incontrate lungo il percorso, a partire dalla tappa iniziale, Cella Monte.

pali-vigneti-matite

Cella Monte e frazione Coppi

Cella Monte, inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia, offre un centro storico particolarissimo, con la pietra da cantoni che ne colora le case. Molto bello anche il parco della Chiesa di San Quirico,  dove regalarsi una sosta ristoratrice al termine della lunga camminata.

Partendo da qui si esce dal paese per imboccare i primi sentieri sterrati, lungo i quali non mancano vigne dai caratteristici pali colorati a forma di matita gigante.

La frazione Coppi, invece, offre uno splendido punto panoramico presso la Chiesa di Sant’Anna e i colorati dipinti del pittore Gianni Colonna esposti sui muri delle case.

Moleto

Frazione di Ottiglio, Moleto è un paese molto piccolo ma imperdibile. Assolutamente d’obbligo una tappa presso il Bar Chiuso, locale che, a dispetto del nome, è completamente all’aperto, con i tavoli lungo il prato, la possibilità di rilassarsi sdraiati sull’erba e godere di un panorama stupendo.

moleto bar chiuso

Olivola

Con meno di 120 abitanti, Olivola non può essere definita una metropoli, ma di certo è un borgo caratteristico e molto bello da attraversare, con le sue case in pietra da cantoni e la piccola chiesa di San Pietro, anch’essa collocata in una posizione dalla vista privilegiata sulle colline.

Da qui, durante i mesi estivi, vale la pena effettuare una piccola deviazione per andare ad ammirare il grande campo di girasoli che si estende a valle.

campi-di girasoli-monferrato

Rosignano Monferrato

Rosignano è un borgo che merita un approfondimento a parte: tra il paese e la frazione Colma sono custoditi moltissimi tesori culturali e artistici da esplorare. Durante il percorso a piedi si potrà vedere il castello di Uviglie a dominare la collina e la Big Bench rosso grignolino, panchina gigante parte del progetto Big Bench Community Projects poste in luoghi panoramici per la valorizzazione del territorio.

Rosignano ospita inoltre il Museo contadino diffuso, con antichi attrezzi agricoli esposti lungo le vie del paese. A Rosignano Monferrato sono inoltre presenti tre infernot pubblici visitabili (oltre ad alcuni infernot privati). Da non perdere la breve passeggiata che permette di ammirare la Rocca sulla quale sorge Rosignano e la stratificazione delle rocce che la compongono.

Vuoi continuare la tua scoperta del Monferrato? Scrivi qui sotto la tua mail!

Martina Pugno

In perenne viaggio tra Cremona e il Monferrato, amo godermi tutto il bello delle colline in cui sono nata. Se vuoi sapere di più su come trascorro il mio tempo in Monferrato leggi i miei post, troverai spunti utili. Se, invece, vuoi sapere cosa faccio quando non girovago tra un sentiero e l’altro, puoi leggere qui: www.martinapugno.com. | Visita sito

Correlati