Esiste un periodo dell’anno in cui le colline si tingono di un bel viola intenso: è il momento della fioritura della lavanda, che attira ogni anno migliaia di turisti in tutta la Provenza.

Non tutti sanno, però, che per trovare campi di lavanda in fiore si può fare meno strada: anche in Piemonte esistono molti luoghi nei quali la coltivazione della lavanda regala uno splendido spettacolo. Ecco dove e quando vedere la fioritura della lavanda in Monferrato.

fiori di lavanda

La fioritura della lavanda in Piemonte 2021

Negli ultimi anni si sta diffondendo la fama del Piemonte di una piccola Provenza italiana, complice la fama di alcuni luoghi in particolare, come Sale San Giovanni, che attirano turisti affascinati dai campi in fiore ricchi di colore.

Meno noti, ma forse per questo ancor più suggestivi, sono i campi di lavanda del Monferrato: su tutti, la più grande distesa di lavanda la si può trovare a Castelnuovo Don Bosco, il piccolo paese dell’astigiano che ha dato i natali a San Giovanni Bosco.

Uscendo dal paese tramite una stradina situata nei pressi della falegnameria Conte, si accede al grande campo fiorito della Cascina Gelosia posto in cima al piccolo colle. Nel week end, qui spesso è anche possibile acquistare dei profumati bouquet di lavanda e, a pochissima distanza, è possibile andare ad ammirare il panorama dalla Big Bench situata a pochi passi, presso la Tenuta Tamburnin.

Trova i migliori agriturismi, hotel e B&B a Castelnuovo Don Bosco

big bench viola piemonte

Soggiornare a pochissimi passi dai campi di lavanda in fiore

Dormire così vicino al campo di lavanda da poterne sentire il profumo dalla stanza: un sogno? A Castelnuovo Don Bosco è davvero possibile: la Tenuta Tamburnin è un’azienda vinicola e affascinante resort, che unisce l’eleganza contemporanea al fascino delle sue origini Ottocentesche.

Un luogo unico, al quale si accede lungo un romantico viale alberato, mentre un delizioso erbario e un giardino d’inverno contribuiscono al fascino senza tempo di questa indimenticabile struttura. Una location perfetta per chi desidera visitare il campo di lavanda di Castelnuovo Don Bosco e concedersi qualche assaggio dei migliori vini della zona!

Prenota il tuo soggiorno presso la Tenuta Tamburnin

Ma le opportunità per vedere la fioritura della lavanda in Monferrato non finiscono qui…

Campi di lavanda in Monferrato

Lu e Cuccaro Monferrato

Non una, ma ben due Big Bench troneggiano sulle colline di Lu e Cuccaro Monferrato, i due paesi recentemente unitisi in un solo Comune. Tra loro è situato un campo di lavanda, raggiungibile in auto o in circa 15 minuti a piedi da Cuccaro percorrendo viale Don Filippo Rinaldi. Il campo di lavanda è piccolino, ma la collina su cui sorge regala una vista che… Beh, la Big Bench non è mica stata messa lì a caso!

Lu è inoltre una meta particolarmente amata da chi si vuole regalare qualche giornata di relax in un antico borgo monferrino, immerso tra le colline e raggiunto da suggestive strade panoramiche. Un borgo decisamente da scoprire!

Castelletto d’Erro: distese di lavanda per un panorama unico

Arroccato su una collina, il Borgo di Castelletto d’Erro conta 150 abitanti che, insieme ai turisti che vi si recano nel periodo giusto, hanno il privilegio di ammirare dall’alto le bellissime distese di lavanda.
I punti migliori da cui godere di questo spettacolo sono la Chiesetta di Sant’Anna e la Torre Quadrata del XIII secolo.

La lavanda è la grande protagonista di inizio estate ma, tutto l’anno, il panorama di cui si può godere da Castelletto d’Erro è una carrellata di meraviglie: il Monviso, l’Appennino Ligure, le Langhe e alcuni monti lombardi sono al centro di questo quadro che diventa ancora più bello se tinto di viola.

Spigno Monferrato: la capitale della lavanda

Ai confini con la Liguria, questo borgo costellato da palazzi nobiliari, antiche cappelle e pievi campestri si afferma un po’ come la capitale della lavanda nel Monferrato. Non solo grazie alla possibilità di osservarne la fioritura ma anche grazie alla presenza di un laboratorio in cui la lavanda viene trasformata in prodotti curativi ed estetici.

Stiamo parlando di Agronatura, un’azienda biologica e biodinamica che dal 1986 fa da centro di raccolta di gran parte della lavanda prodotta nella provincia. Per chi vuole seguire tutto il viaggio della lavanda, dai campi ai botticini di oli essenziali e di acque profumate, è possibile visitare l’azienda.

grande panchina monferrato viola

Quargnento: il profumo della lavanda, dal Monferrato fino a casa

Ecco un altro posto in cui chi non si accontenta di guardare sarà soddisfatto. Il Paese di Quargnento, infatti, non offre solo campi di lavanda che abbelliscono il paesaggio, ma anche uno dei posti migliori dove acquistare e portare a casa i prodotti a base di questa pianta bella e benefica.

La Lavanda di Lu è un’azienda in cui la lavanda viene, in parte, trattata per essere trasformata in olio essenziale e, in parte, fatta essiccare per riempire sacchetti realizzati in modo artigianale, destinati a profumare gli armadi. Non solo profumi e natura a Quargnento: visitando il paese, la Basilica Minore di San Dalmazio svela la bellezza degli affreschi del Pittore Vincenzo Boniforti.

San Salvatore: il sentiero della lavanda

Una panchina fucsia da cui godere di uno spettacolo viola. Un pugno nell’occhio? Certo che no! Perché fino a che non vi si sale, tutta l’attenzione sarà rapita da quella Big Bench che porta il numero 92 e, una volta sopra, poi, nel campo visivo e nel cuore ci sarà solo il viola della lavanda in fiore davanti a sé.

Un altro modo per godersi tutto lo spettacolo della lavanda fiorita è quello di percorrere il sentiero del Santuario Madonna del Pozzo, un percorso panoramico di circa 10 km che, dal centro di San Salvatore conduce fino al Torrente Grana, con una tappa consigliata all’omonimo santuario, eretto in ricordo di un’apparizione Mariana.

Giarole: un piccolo campo di lavanda

Di Giarole non si può perdere il Castello Sannazzaro ma nemmeno i campi di lavanda biologica in fiore il cui profumo si mischia a quello dell’estate.

Partendo dal vecchio cimitero, passando per la Pieve di San Pietro, questo piccolo campo sarà sempre più vicino e il suo profumo sarà incalzante e inconfondibile, all’inizio dell’estate.

campi di lavanda in collina

Le vostre segnalazioni

Sulla nostra pagina Facebook e sul nostro canale Instagram ci avete fatto altre segnalazioni. Le riportiamo qui, per tutti gli appassionati che quest’estate vorranno dilettarsi nella ricerca dei migliori angoli di Provenza monferrina:

Altri paesi dove vedere la fioritura della lavanda:

  • Cortiglione, in provincia di Asti
  • Cossombrato, in provincia di Asti
  • Zanco, frazione di Villadeati, in provincia di Alessandria
  • Cosso, frazione di Castelletto Merli, in provincia di Alessandria.

Quando vedere la fioritura della lavanda in Monferrato

Il periodo di fioritura della lavanda va generalmente da giugno ad agosto, ma può cambiare da zona a zona e dalle condizioni climatiche dell’anno. In Piemonte, il periodo nel quale è più probabile trovare i campi in fiore va da metà giugno a inizio luglio.

Stai progettando una gita o una vacanza in Monferrato?

Scarica la guida gratuita con idee e consigli per goderti il meglio dell’estate monferrina!

 

Martina Pugno

In perenne viaggio tra Cremona e il Monferrato, amo godermi tutto il bello delle colline in cui sono nata. Se vuoi sapere di più su come trascorro il mio tempo in Monferrato leggi i miei post, troverai spunti utili. Se, invece, vuoi sapere cosa faccio quando non girovago tra un sentiero e l’altro, puoi leggere qui: www.martinapugno.com. | Visita sito

Correlati