Mai sentito parlare delle panchine giganti messe in punti super panoramici? Sono le Big Bench e il Monferrato ne conta parecchie!

Le panchine giganti sono il frutto di un’idea di Chris Bangle e sua moglie Catherine, gli artefici del Big Bench Community Project: un’iniziativa nata per sostenere le comunità, il turismo e le attività artigiane dei Comuni che lo ospitano, per lo più del Nord Italia.

Le Big Bench sono state create per dare ai visitatori la possibilità di guardare da una prospettiva diversa i paesaggi tipici dalle terre che le ospitano. Una volta saliti sulla panchina, è come se si venisse catapultati in un altro mondo, con la sensazione di essere tornati un po’ bambini.

La panchina è stata scelta come il simbolo di questo progetto perché rappresenta la condivisione sociale con altre persone, amici, parenti, ma anche sconosciuti.

Tutti possono portare l’idea della Big Bench nelle proprie terre, perché il concetto alla base di questa panchina sta nel forte e piacevole ricordo che questa ti lascia dopo essere stata provata, tanto da volerla riprodurre per far assaporare la stessa sensazione ai visitatori.

Ecco alcuni dei borghi del Monferrato dove ci si può accomodare sulle panchine giganti e fermarsi a godersi per qualche istante la vista.

Rosignano Monferrato

Si trova nel cuore del Monferrato Casalese, a una decina di chilometri dal capoluogo Casale Monferrato. Arroccato sulla cima di una collina, Rosignano Monferrato è uno dei borghi più rappresentativi di quest’area, caratterizzato dalle classiche costruzioni in pietra da cantoni, molte delle quali celano nel sottosuolo i tipici infernot.

big bench rosignano monferrato

Rosignano Monferrato ospita ben 2 castelli (i principali: il comune è composto infatti da diverse frazioni): il primo sorge nel punto più alto del borgo e oggi è un’abitazione privata che non è possibile visitare. Il secondo è il famoso Castello di Uviglie, eretto su un colle accanto al paese, aperto al pubblico per visite guidate, e altri eventi.

La Big Bench di Rosignano è leggermente decentrata rispetto al cuore del borgo, posizionata in un vigneto da cui si possono osservare le colline del Monferrato, le case del vicino Cella Monte e, giocare a riconoscere dalle loro peculiarità gli altri più lontani borghi.

Sala Monferrato

Sala Monferrato è’ un piccolo paese di circa 340 abitanti del Monferrato Casalese. La Big Bench di Sala Monferrato si trova di poco al di fuori dal paese, in prossimità di un punto panoramico da brividi (in senso positivo, s’intende!), nei pressi della piccola chiesetta di San Grato.

Lu e Cuccaro Monferrato

Lu e Cuccaro, due paesi, un solo comune…Ma ben due Big Bench!
Il Comune si trova circa a metà strada tra Casale Monferrato e Alessandria. La Big Bench di Cuccaro Monferrato è immersa in un campo di lavanda: ammirare il paesaggio monferrino dalla panchina gigante tra i profumi e i colori della lavanda in fiore (tra la primavera e la prima parte dell’estate) è un’esperienza che qui ha pochi rivali!

A Lu Monferrato invece, sarebbe un peccato accontentarsi della vista offerta dalla Big Bench: anche una salita all’antica torre che domina il paese e una passeggiata lungo la strada pedonale panoramica che costeggia il borgo sono modi efficacissimi per riempirsi gli occhi di bellezza!

big bench lu cuccaro monferrato

Castelnuovo Don Bosco

Castelnuovo Don Bosco, in provincia di Asti, dista circa 30 chilometri sia da Asti, sia da Torino. Il paese è noto per aver dato i natali a San Giovanni Bosco e per la presenza del suggestivo santuario dedicato proprio al santo.
La big bench di Castelnuovo Don Bosco si trova fuori dal paese, immersa tra vigneti e campi di lavanda.

Altre big bench del Monferrato

  • Costigliole D’Asti
  • Canelli
  • Castelnuovo Calcea
  • Strevi
  • Fontanile
  • Castagnole Monferrato
  • Costigliole D’Asti
  • Passerano Marmorito
  • Tonco
  • Alice Bel Colle
  • Bistagno
  • Calliano
  • Villa San Secondo
  • Bosio
  • Castelnuovo Belbo
  • Grazzano Badoglio
  • Aramengo
  • San Salvatore Monferrato
  • Ricaldone

Stai progettando una gita o una vacanza in Monferrato?

Scarica la guida gratuita con idee e consigli per goderti il meglio dell’estate monferrina!

Daniele Farina

Cremonese doc, sono stato per undici anni disegnatore elettronico, poi la voglia di fare delle mie passioni un lavoro mi ha portato a gestire una formaggeria-salumeria. Tra camembert e culatelli, forme di grana e prosciutti, nel cuore ho sempre riservato un posto per la musica, la birra e la montagna. Da quando ho incontrato Martina, un po’ di quello spazio se l’è preso il Monferrato. | Visita sito

Correlati